ilsardoviaggiatore.it
Instagram

Bergamasca in Vaticano
Come molti sapranno il giorno 11 Febbraio 2013 il Papa Benedetto XVI ha annunciato le sue dimissioni, che sono state rese effettive alle ore 20 del giorno 28 Febbraio 2013 quando con la chiusura del portone del Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo ha inizio la sede vacante. Negli ultimi anni anche in Vaticano si è cominciato a comunicare tramite internet e social network, ma con la sede vacante arriva puntuale anche la tradizionale emissione dei francobolli delle poste vaticane la cui serie rimane valida fino all'elezione del nuovo pontefice. E' per questo motivo che la Città del vaticano in questo periodo oltre che da migliaia di fedeli, turisti, troupe televisive o semplici curiosi ha ospitato anche molti collezionisti che di certo non hanno voluto farsi sfuggire l'acquisto di questi rari francobolli.

La nostra storia però, comincia un pò più a nord del Vaticano, ossia in provincia di Bergamo, dove vive Chiara e la sua famiglia. Il papà di Chiara è un grande collezionista di francobolli e quindi a Chiara e sua sorella viene la brillante idea di organizzare una sorpresa pre-pasquale a mamma e papà: una bella gita in Vaticano tutti insieme alla ricerca dei rari francobolli. Inizia così il via vai di mail, sms e lunghe telefonate alla ricerca del giusto mezzo di trasporto e degli orari più appropriati. Passa qualche giorno, vengono chiariti gli ultimi dubbi ... ed ecco fatto, si puà partire, e mamma è papà, anche un pà stupiti, accolgono con tanta gioia il bigliettino consegnato dalle due figlie che svela la sorpresa.

Voi lettori vi starete chiedendo: "Ma in questa storia i 4 mori o la Sardegna cosa c'entrano?" Beh, la nostra amica Chiara è in vena di sorprese e decide di farne una anche ad un suo amico sardoviaggiatore portandosi dietro la bandiera e scattando qualche foto. D'altronde i francobolli stampati dalle poste vaticane sono 4 ... che fanno decisamente scopa con i mori stampati sulla bandiera. Eccoci quindi arrivati al fatidico giorno. La partenza di domenica è all'alba per raggiungere presto l'aeroporto e godersi l'intera giornata. Il volo per Roma va via liscio come l'olio e tutti i presagi lasciano intendere che sarà una grande giornata...

Ci siamo, arrivati in vaticano dopo qualche giro per orientarsi e rinfrescarsi il palato con qualcosa da bere al bar si comincia con le foto. Ovviamente la prima a cimentarsi con la bandiera è la nostra Chiara, che parte molto bene, e sembra quasi una veterana:


Beh, forse per essere una veterana dovrebbe evitare qualche distrazione nel guadare le colombe pasquali volare a bassa quota sopra piazza San Pietro durante le foto, ma visto che è il suo esordio per questa volta è scusata.


La bandiera perà fa gola, e subito dopo Chiara anche la sorella maggiore vuole provare l'ebrezza di una bella foto in compagnia dei 4 mori, ed eccola qui tutta sorridente che sfoggia la bandiera:


A seguire anche il papà si chiede: "Ma perchè io no?" e quindi le care figlie cedono volentieri la bandiera per un doppio click (anche se sulla frase "cedono volentieri" abbiamo molti dubbi):


Se incolla i francobolli come tiene la bandiera possiamo stare tranquilli.
Nel frattempo intorno alla famigliola con la bandiera cominciano ad aggirarsi un pà di curiosi, allora Chiara (che ha notato i curiosi) decide di riprendersi lo scettro e si fa scattare qualche altra foto (oggi apparire è diventato fondamentale):


Ormai anche i giornalisti presenti sul posto si dedicano alla bandiera e Chiara comincia a sentirsi un pà una star:


Ma come si sa, il successo va gestito, e certe volte puà giocare brutti scherzi ... e Chiara ne sa qualcosa:


Aspetta qualche minuto, fa un gran respiro, riprende la bandiera ... ma come potete vedere il risultato non cambia:


Ma ecco che in aiuto interviene la mamma (che ancora non era stata ripresa) perà a quanto pare anche lei subisce l'emozione della figlia:


A questo punto (nonostante ci troviamo in Vaticano) non si sa più a che santo votarsi. Ma all'improvviso un colpo di fortuna, forse si è trovato il santo giusto:


Eh si, era proprio il santo giusto perchè finalmente la bandiera ritorna a sventolare in tutto il suo splendore. Ma ormai è tardi, che si fa? Beh, la decisione più saggia è quella di unirsi tutti insieme per alcune foto di gruppo, ed ecco il risultato:


Dalle facce sorridenti dei nostri protagonisti si capisce che alla fine è stata veramente una bella e divertente giornata.

Più che altro una giornata di totale spensieratezza ...
Ma a proposito? I francobolli??? Noooooooo ...
Forse troppo spensierata ...

Si scherza ovviamente, i francobolli sono stati comprati, eccoli qui:


E per finire, il sardoviaggiatore ringrazia tanto Chiara e famiglia per le belle foto che ci hanno inviato.

Archivio
Archivio
Archivio
Archivio
Archivio
Archivio
Archivio
Archivio